Malattie pediatriche

Sindrome 3C

Le malformazioni cardiache comprendono i difetti dei cuscinetti endocardici.
La sindrome 3C, descritta per le prima volta nel 1987 da Ritscher e Schinzel, è una patologia a esordio precoce.

La sindrome 3C, descritta per le prima volta nel 1987 da Ritscher e Schinzel, è una patologia a esordio precoce.

La sindrome 3C, descritta per le prima volta nel 1987 da Ritscher e Schinzel, è una patologia a esordio precoce caratterizzata dall’associazione cardiopatie congenite, ipoplasia cerebellare e dismorfismi cranici.

COME SI RICONOSCE

Le malformazioni cardiache comprendono i difetti dei cuscinetti endocardici, con uno spettro fenotipico che va dalle anomalie della valvola mitrale o tricuspide, al canale atrioventricolare completo e/o ai difetti troncoconali, che sono i più importanti fattori prognostici della sindrome.

COME SI CURA

La presa in carico comprende la derivazione dell’idrocefalo in un terzo dei pazienti. Questi pazienti necessitano di un’assistenza specifica per l’ipotonia, il ritardo psicomotorio e lo sviluppo del linguaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 20-05-2015 05:53 PM


Lascia un Commento

*