Malattie pediatriche

Sindrome di Worster-Drought

Si presenta con debolezza selettiva delle labbra, della lingua e del palato molle.
La  sindrome di Worster-Drought è una paralisi cerebrale.

La sindrome di Worster-Drought è una paralisi cerebrale.

La sindrome di Worster-Drought è una paralisi cerebrale caratterizzata da paresi pseudobulbare (suprabulbare), che si presenta con debolezza selettiva delle labbra, della lingua e del palato molle, disfagia, disfonia, perdita della saliva e mandibola a scatto. L’età media all’esordio è 6 anni.

COME SI RICONOSCE

I principali segni clinici sono la spasticità, la limitazione dei movimenti della regione periorale e della gola, a partire dall’infanzia, e i movimenti a scatto della mandibola. Nei casi più gravi, sono interessati anche i muscoli della faringe e del laringe. Sono comuni l’epilessia, le difficoltà di apprendimento e i disturbi comportamentali.

COME SI CURA

La presa in carico dipende dalla gravità delle difficoltà dell’alimentazione e dei disturbi del linguaggio e deve prevedere un approccio multidisciplinare con interventi del pediatra, del logoterapista e dello psicologo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 10-03-2015 06:03 PM


Lascia un Commento

*