Medicina

Menopausa, le cure ormonali aumentano i tumori alle ovaie

Nuovi studi dimostrano un rischio aumentato per una donna su mille.

ANSA/ PROCREAZIONE:ORA MODIFICA LEGGE O RISCHIO PROCEDIMENTO UE

Il rischio di cancro alle ovaie aumenta quando viene impiegata la terapia ormonale sostitutiva che si utilizza per alleviare i sintomi della menopausa. La revisione di 52 diversi studi, compiuta dall’università di Oxford e pubblicata sulla rivista Lancet, ha riscontrato un aumento dei casi anche a breve termine, per circa una ogni mille donne che hanno assunto per almeno 5 anni questi farmaci dopo i 50 anni d’età.
«È quindi sbagliato dire che non vi sia rischio a breve termine dalla terapia ormonale sostitutiva», ha commentato Richard Peto, coordinatore dello studio.

MEDICINE UTILI CONTRO L’OSTEOPOROSI
Questi farmaci, per i quali è stato documentato anche l’aumento di rischio di cancro al seno, sono tuttavia utili nel ridurre le probabilità di osteoporosi e tumore all’intestino.
L’impatto sulle ovaie è stato a lungo dibattuto, soprattutto nel caso di donne che assumano la terapia per meno di cinque anni. Ma secondo questa ultima revisione, che ha analizzato i dati su oltre 21mila donne, c’è un collegamento.
In particolare, secondo Peto, potrebbe esserci un aumento dei casi di tumore per una donna su mille che assume la terapia, e di morte per una donna ogni 1.700.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Menopausa Argomenti: , Data: 16-02-2015 05:34 PM


Lascia un Commento

*