Malattie pediatriche

Malattia cistica autosomica recessiva della midollare renale

La nefronoftisi giovanile, la forma più frequente, evolve verso l'insufficienza renale terminale prima dei 15 anni.
La malattia cistica autosomica recessiva della midollare renale causa insufficienza renale.

La malattia cistica autosomica recessiva della midollare renale causa insufficienza renale.

La cosiddetta malattia cistica autosomica recessiva della midollare renale o nefronoftisi è una nefropatia tubulo-interstiziale cronica che evolve verso l’insufficienza renale terminale.

COME SI RICONOSCE

La nefronoftisi giovanile, la forma più frequente, evolve verso l’insufficienza renale terminale prima dei 15 anni ed è la causa del 15% dei casi di insufficienza renale terminale infantile. I primi segni compaiono dopo i 2 anni, con un difetto di concentrazione dell’urina, responsabile della poliuria e della polidipsia, del ritardo della crescita e del deterioramento progressivo della funzione renale, senza segni di malattie glomerulari.

COME SI CURA

Al momento non esistono trattamenti in grado di impedire l’evoluzione verso l’insufficienza renale terminale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*