Malattie pediatriche

Sclerodermia localizzata

Le femmine sono in genere maggiormente colpite e i bambini maggiormente predisposti rispetto agli adulti.
La sclerodermia localizzata è una malattia cutanea.

La sclerodermia localizzata è una malattia cutanea.

La cosiddetta sclerodermia localizzata è una forma di sclerodermia cutanea, caratterizzata da fibrosi della cute sotto forma di placche o di strisce. Può colpire a qualunque età.

COME SI RICONOSCE

Le femmine sono in genere maggiormente colpite e i bambini maggiormente predisposti rispetto agli adulti. La sclerodermia lineare insorge in particolare nei bambini e negli adolescenti, mentre la morfea è più comune tra gli adulti. Tuttavia, entrambe le malattie possono coesistere nello stesso paziente. All’inizio sono presenti aree di cute indurita e secca sulle mani, sulle braccia, sul viso o sulle gambe. Successivamente compaiono delle placche (morfea) o delle strisce larghe (sclerodermia lineare).

COME SI CURA

La presa in carico è sintomatica e prevede l’uso di corticoidi per il trattamento della morfea e di immunosoppressori per la sclerodermia lineare. La fisioterapia può limitare gli irrigidimenti e la retrazione muscolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 23-01-2015 09:37 AM


Lascia un Commento

*