Malattie pediatriche

Microcefalia primitiva autosomica recessiva

Alla nascita, i pazienti presentano riduzione della circonferenza cranica.
La microcefalia primitiva autosomica recessiva è un difetto dello sviluppo.

La microcefalia primitiva autosomica recessiva è un difetto dello sviluppo.

La microcefalia primitiva autosomica recessiva è un difetto dello sviluppo neurogenico cerebrale, caratterizzato dalla riduzione della circonferenza cranica alla nascita, senza anomalie macroscopiche dell’architettura cerebrale e con deficit cognitivo variabile.

COME SI RICONOSCE

Alla nascita, i pazienti presentano riduzione della circonferenza cranica. La crescita cranica successiva è molto rallentata. È presente inoltre deficit cognitivo non progressivo lieve-moderato, senza significativi deficit neurologici. Possono presentarsi convulsioni (10%). Sono frequenti il ritardo del linguaggio e nelle tappe dello sviluppo motorio precoce. Molti pazienti sono iperattivi.

COME SI CURA

Possono essere utili la logopedia e la fisioterapia. Le convulsioni si stabilizzano di solito con gli anticonvulsionanti comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 19-12-2014 06:16 PM


Lascia un Commento

*