Malattie pediatriche

Malattia di Oguchi

La malattia è caratterizzata dalla cecità notturna stazionaria congenita.
La malattia di Oguchi è un disturbo della vista.

La malattia di Oguchi è un disturbo della vista.

La malattia di Oguchi è una retinopatia genetica caratterizzata da cecità notturna stazionaria e dal fenomeno di Mizuo-Nakamura. È stata originariamente scoperta in Giappone, dove si registra la prevalenza più elevata, ma è stata osservata anche nei pazienti europei, americani, pachistani e indiani.

COME SI RICONOSCE

La malattia è caratterizzata dalla cecità notturna stazionaria congenita e dal fenomeno di Mizuo-Nakamura, che consiste in un’anomalia morfologica e funzionale isolata della retina consistente in una discolorazione giallo-dorata o grigia-argento del fondo, in presenza della luce. L’anomalia scompare dopo l’adattamento al buio e ricompare con la luce. I pazienti presentano cecità notturna non progressiva sin dalla prima infanzia con visione diurna normale, anche se spesso la sensibilità alla luce migliora, quando rimangono in ambiente buio per un lungo periodo.

COME SI CURA

Al momento non esiste un trattamento specifico per la malattia di Oguchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 10-12-2014 08:21 PM


Lascia un Commento

*