Malattie pediatriche

Iperimmunoglobinemia D con febbre periodica

Di solito esordisce nel primo anno di vita e consiste in attacchi febbrili ricorrenti associati a dolori addominali.
L'iperimmunoglobinemia D con febbre periodica  è una malattia autoinfiammatoria.

L’iperimmunoglobinemia D con febbre periodica è una malattia autoinfiammatoria.

L’iperimmunoglobinemia D con febbre periodica è una malattia autoinfiammatoria caratterizzata da attacchi febbrili periodici e da una reazione infiammatoria sistemica (linfadenopatia cervicale, dolore addominale, vomito, diarrea, artralgia e segni cutanei).

COME SI RICONOSCE

La malattia di solito esordisce nel primo anno di vita e consiste in attacchi febbrili ricorrenti associati a dolori addominali, vomito e diarrea. Possono anche essere coinvolte le articolazioni (artralgia/artrite), con infiammazione dei linfonodi, lesioni cutanee e cefalea. Gli attacchi di solito durano 3-7 giorni e ricorrono ogni 2-8 settimane, ma possono essere variabili nei diversi pazienti.

COME SI CURA

Al momento non è disponibile né una cura efficace né un trattamento consolidato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 22-10-2014 04:14 PM


Lascia un Commento

*