Malattie pediatriche

Policitemia secondaria

Possono essere utili la flebotomia o il salasso, in particolare nei pazienti a rischio elevato di sviluppo di trombosi.
La policitemia secondaria causa l'aumento della massa dei globuli rossi.

La policitemia secondaria causa l’aumento della massa dei globuli rossi.

La cosiddetta policitemia secondaria è una patologia a esordio precoce caratterizzata da un aumento assoluto della massa dei globuli rossi, causato dalla stimolazione della loro iperproduzione congenita o acquisita da parte di una linea eritroide per il resto normale.

COME SI RICONOSCE

I segni clinici variano a seconda dell’origine della malattia e possono comprendere l’habitus pletorico o un aspetto arrossato, le cefalee e gli acufeni. La forma congenita può essere complicata da tromboflebite venosa profonda o superficiale, o presentarsi con sintomi correlati, come l’eritrocitosi di Chuvash, oppure il decorso della malattia può essere subdolo.

COME SI CURA

Solo pochi studi hanno suggerito linee guida per la presa in carico della policitemia secondaria congenita. Possono essere utili la flebotomia o il salasso, in particolare nei pazienti a rischio elevato di sviluppo di trombosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 08-10-2014 06:33 PM


Lascia un Commento

*