Malattie pediatriche

Emimelia ulnare

La patologia è monolaterale in circa il 70% dei casi, tende a interessare il lato destro, e di solito è parziale e non sindromica.
L'emimelia ulnare è un deficit congenito dell'avambraccio.

L’emimelia ulnare è un deficit congenito dell’avambraccio.

La cosiddetta emimelia ulnare è un deficit congenito dell’avambraccio caratterizzato dall’agenesia completa o parziale dell’ulna. La patologia è monolaterale in circa il 70% dei casi, tende a interessare il lato destro, e di solito è parziale e non sindromica.

COME SI RICONOSCE

La maggior parte dei pazienti presenta un accorciamento dell’avambraccio. La posizione della mano tende a spostarsi verso il lato ulnare del polso. La flessione del gomito è di solito limitata a 90 gradi circa. Nei casi gravi, il gomito presenta una flessione di circa 160 gradi. L’emimelia ulnare si può presentare in associazione con altre anomalie scheletriche (assenza o iperplasia delle dita sul lato radiale, duplicazione del pollice, sindattilia) oppure costituisce un segno clinico all’interno di una sindrome.

COME SI CURA

Nei casi gravi, è necessaria una terapia chirurgica mirata all’allungamento ulnare . Sono obbligatorie la fisioterapia e la terapia occupazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 30-09-2014 04:15 PM


Lascia un Commento

*