Malattie pediatriche

Sindrome fetale da valproato

La sindrome fetale da valproato è caratterizzata in particolare da dismorfismi facciali.
La sindrome fetale da valproato può generare la spina bifida.

La sindrome fetale da valproato può generare la spina bifida.

La sindrome da esposizione all’acido valproico è estremamente pericolosa. I risultati di numerosi studi hanno dimostrato che le donne trattate con acido valproico, durante il primo trimestre di gravidanza, presentano un rischio aggiuntivo del 30% di spina bifida nel loro neonato. Studi più recenti hanno confermato il rischio e hanno suggerito altri effetti teratogeni specifici da acido valproico, alcuni dei quali sono stati dimostrati: ipospadia e malformazioni del pollice e dell’alluce.

COME SI RICONOSCE

La sindrome fetale da valproato è caratterizzata in particolare da dismorfismi facciali (ipoplasia della parte media del viso) e lieve difetto di crescita, anche se questo difetto non è stato accertato con chiarezza. Sono stati riportati casi sporadici di altre malformazioni (onfalocele, gastroschisi, cardiopatia, ernia diaframmatica), ma non è stato stabilito un legame sicuro con l’acido valproico.

COME SI CURA

Non è nota una terapia risolutiva.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 26-09-2014 04:11 PM


Lascia un Commento

*