Malattie pediatriche

Sindrome fetale da idantoina

L'esposizione in utero a questo farmaco può causare nel neonato una sindrome dismorfica caratteristica.
La sindrome fetale da idantoina  è dovuta all'esposizione a un farmaco anti epilettico.

La sindrome fetale da idantoina è dovuta all’esposizione a un farmaco anti epilettico.

La sindrome fetale da idantoina è una fetopatia che insorge con alta probabilità quando una donna assume fenitoina in gravidanza per le crisi epilettiche. La fenitoina è un anticonvulsivante commercializzato in Francia da oltre 40 anni. Circa il 2% delle donne gravide soffre di epilessia e la fenitoina è prescritta nel 5-20% di queste pazienti, con frequenze variabili nei diversi Paesi.

COME SI RICONOSCE

L’esposizione in utero a questo farmaco può causare nel neonato una sindrome dismorfica caratteristica con attaccatura dei capelli a basso impianto, collo corto con pterigio, orecchie malformate, naso piccolo, ponte nasale infossato, epicanto, ipertelorismo, macrosomia, falangi distali delle mani e dei piedi ipoplasiche e pollice digitalizzato. Questi dismorfismi sono spesso associati a ritardo della crescita e dello sviluppo psicomotorio.

COME SI CURA

Alle donne che assumono fenitoina e che programmano una gravidanza dovrebbero essere prescritti supplementi di acido folico (5mg al giorno), da iniziare a assumere prima del concepimento come misura preventiva contro le malformazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 26-09-2014 04:02 PM


Lascia un Commento

*