Malattie pediatriche

Embriofetopatia da methotrexate/aminopterina

I feti e i neonati presentano bassa statura e anomalie craniche.
L'embriofetopatia da methotrexate/aminopterina  è un difetto dello sviluppo.

L’embriofetopatia da methotrexate/aminopterina è un difetto dello sviluppo.

L’embriofetopatia da methotrexate/aminopterina è una sindrome da difetti dello sviluppo, caratterizzata da deficit della crescita, dismorfismi facciali, difetti del tubo neurale, del cranio e degli arti, secondari all’esposizione materna all’aminopterina o al methotrexate durante la gravidanza.

COME SI RICONOSCE

I feti e i neonati presentano bassa statura, anomalie craniche (ritardo nell’ossificazione del calvario, craniosinostosi e cranio a trifoglio), dismorfismi facciali (ipertelorismo, radice del naso larga, occhi prominenti, micrognatia, anomalie dell’orecchio esterno), palatoschisi, idrocefalo, anomalie degli arti (accorciamento, difetti dell’ossificazione, piedi tali equino-vari, ipodattilia, sindattilia, ipoplasia delle dita dei piedi, ipoplasia delle unghie) e difetti del tubo neurale. In alcuni casi, sono state descritte cardiopatie, come la tetralogia di Fallot, l’atresia polmonare o i difetti del setto ventricolare.

COME SI CURA

Le cardiopatie possono essere corrette chirurgicamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 26-09-2014 03:57 PM


Lascia un Commento

*