Malattie pediatriche

Eritrocheratodermia variabile di Mendes da Costa

Le lesioni cutanee possono essere aggravate da fattori ambientali, per esempio i traumi cutanei.
La eritrocheratodermia variabile di Mendes da Costa è una genodermatosi.

La eritrocheratodermia variabile di Mendes da Costa è una genodermatosi.

La eritrocheratodermia variabile di Mendes da Costa è una genodermatosi caratterizzata da lesioni cutanee di due tipi: placche eritematose, che insorgono in maniera fugace, e ipercheratosi, occasionalmente generalizzata, ma più spesso localizzata.

COME SI RICONOSCE

Questi due segni clinici in genere compaiono nel primo anno di vita e occasionalmente nell’infanzia. Le lesioni cutanee possono essere aggravate da fattori ambientali, per esempio i traumi cutanei. In circa il 50% dei pazienti è presente una cheratodermia palmo-plantare. E’ stata anche segnalata sordità.

COME SI CURA

La terapia consiste essenzialmente nell’uso di retinoidi, che riducono l’ipercheratosi e il disagio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 25-09-2014 05:38 PM


Lascia un Commento

*