Malattie pediatriche

Sindrome di Jacobsen

La patologia è causata dalla delezione parziale del braccio lungo del cromosoma 11.
La sindrome di Jacobsen è una malattia genetica.

La sindrome di Jacobsen è una malattia genetica.

La cosiddetta sindrome di Jacobsen è una malattia da geni contigui che causa anomalie congenite multiple e ritardo mentale. La patologia è causata dalla delezione parziale del braccio lungo del cromosoma 11.

COME SI RICONOSCE

I segni clinici più comuni sono il ritardo di crescita pre- e post-natale, il ritardo psicomotorio e i dismorfismi facciali che sono caratteristici (deformità del cranio, ipertelorismo, ptosi, coloboma, rime palpebrali rivolte verso il basso, epicanto, sella nasale ampia, naso corto, labbra a forma di V, orecchie piccole, a bassa attaccatura e retroruotate). Alla nascita sono di solito presenti anomalie funzionali delle piastrine, trombocitopenia o pancitopenia.

COME SI CURA

La presa in carico è multidisciplinare e richiede la valutazione del pediatra, del cardiologo pediatra, del neurologo e dell’oculista. Le cardiopatie possono essere gravi e necessitare della correzione chirurgica in epoca neonatale. I neonati possono avere difficoltà alimentari tali da richiedere l’alimentazione con un sondino naso-gastrico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 02-09-2014 03:29 PM


Lascia un Commento

*