Malattie pediatriche

Iperossaluria primitiva tipo 2

La presa in carico quotidiana e le misure tempestive di sostegno sono essenziali per mantenere la funzione renale.
L'iperossaluria primitiva tipo 2 è un difetto del metabolismo.

L’iperossaluria primitiva tipo 2 è un difetto del metabolismo.

L’iperossaluria primitiva tipo 2 è un difetto del metabolismo del gliossilato, causato dal deficit dell’enzima gliossilato reduttasi/idrossipiruvato reduttasi. Il disturbo è caratterizzato da un esordio infantile. con segni clinici che comprendono la nefrolitiasi ricorrente, la nefrocalcinosi e la malattia renale allo stadio terminale con conseguente ossalosi sistemica.

COME SI RICONOSCE

La patologia esordisce in genere nell’infanzia. I segni clinici all’esordio comprendono la nefrolitiasi/l’ostruzione delle vie urinarie, l’ematuria, le coliche renali ma anche, eventualmente, la nefrocalcinosi e la malattia renale allo stadio terminale con ossalosi sistemica.

COME SI CURA

La presa in carico quotidiana e le misure tempestive di sostegno sono essenziali per mantenere la funzione renale. Il trattamento mira a ridurre al minimo il deposito di ossalato di calcio prima dell’insorgenza dell’insufficienza renale avanzata, mantenendo un flusso urinario elevato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 11-07-2014 12:19 PM


Lascia un Commento

*