Malattie pediatriche

Deficit congenito del fattore X

Esordisce a tutte le età, ma in generale le forme gravi della malattia si evidenziano precocemente.
Il deficit congenito del fattore X è una malattia emorragica.

Il deficit congenito del fattore X è una malattia emorragica.

Il deficit congenito del fattore X è una malattia emorragica ereditaria caratterizzata dalla diminuzione dell’attività e/o dell’antigene del fattore X, che causa sintomi emorragici gravi o moderati.

COME SI RICONOSCE

Il deficit congenito del FX esordisce a tutte le età, ma in generale le forme gravi della malattia si evidenziano precocemente. I pazienti possono presentare sanguinamenti gravi del cordone ombelicale, epistassi ricorrenti, sanguinamenti dei tessuti molli, menorragia, ecchimosi, ematuria, emartro e sanguinamento eccessivo durante o dopo gli interventi chirurgici, il parto o i traumi. I pazienti eterozigoti di solito sono asintomatici.

COME SI CURA

Gli episodi emorragici sono di solito trattati con concentrati del complesso protrombinico o con il plasma fresco congelato. La prognosi è buona se la diagnosi è corretta e il trattamento è adeguato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 30-06-2014 12:46 PM


Lascia un Commento

*