Malattie pediatriche

Cute marmorata telangectasica congenita

Nel 90% dei casi, le anomalie della cute sono presenti alla nascita o poco dopo.
La cute marmorata telangectasica congenita in alcuni casi può essere trattata con il laser.

La cute marmorata telangectasica congenita in alcuni casi può essere trattata con il laser.

La cute marmorata telangectasica congenita è un’anomalia vascolare congenita localizzata o generalizzata che si manifesta con cute tipicamente marmorea, con una colorazione che varia tra il blu lucido al colore porpora acceso, telangectasia ramificata neviforme, flebectasia e, in alcuni casi, ulcerazione e atrofia della cute infetta.

COME SI RICONOSCE

La malattia può colpire sia i maschi che le femmine. Nel 90% dei casi, le anomalie della cute sono presenti alla nascita o poco dopo e possono diventare più marcate durante le prime settimane. La malattia si presenta con una caratteristica rete di capillari, localizzata o generalizzata, di solito asimmetrica, di colore blu-violetto. Le alterazioni della cute consistono in lievi anomalie diffuse dei capillari, senza atrofia, fino a interessare ampie regioni atrofiche o ulcerate e reticolate di colore porpora. Le lesioni cutanee compaiono con maggiore frequenza sulle gambe, più raramente sulle braccia e sul tronco e molto raramente sul viso e sul cuoio capelluto.

COME SI CURA

Di solito non è necessaria alcuna cura. La terapia con laser è stata utilizzata in molti pazienti con risultati variabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 26-06-2014 05:13 PM


Lascia un Commento

*