Malattie dei bambini

Tachicardia ventricolare polimorfica catecolergica

L'età di esordio è caratteristicamente tra i 7 e i 9 anni; la malattia ha analoga frequenza nei due sessi.
La tachicardia ventricolare polimorfica catecolergica  è una malattia genetica.

La tachicardia ventricolare polimorfica catecolergica è una malattia genetica.

Con il termine tachicardia ventricolare polimorfica catecolergica si indica una grave malattia aritmogena genetica, caratterizzata da tachicardia ventricolare indotta dallo stress adrenergico, che si manifesta con sincope e morte improvvisa.

COME SI RICONOSCE

L’età di esordio è caratteristicamente tra i 7 e i 9 anni; la malattia ha analoga frequenza nei due sessi. Gli spasmi sincopali, indotti dall’esercizio o dalle forti emozioni, sono spesso presenti come sintomi iniziali.

COME SI CURA

I farmaci beta-bloccanti (nadololo e propranololo) sono il trattamento di elezione in questi pazienti; per controllare le aritmie deve essere somministrato il dosaggio massimo tollerato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 23-06-2014 05:53 PM


Lascia un Commento

*