Malattie pediatriche

Cecità notturna stazionaria congenita

L'unico sintomo è l'emeralopia, l'acuità visiva è moderatamente ridotta.
La cecità notturna stazionaria congenita è una disfunzione retinica.

La cecità notturna stazionaria congenita è una disfunzione retinica.

La cosiddetta cecità notturna stazionaria congenita è una particolare disfunzione retinica, ereditaria e non evolutiva, che coinvolge soprattutto i bastoncelli ed è presente alla nascita. Esistono tre modelli di trasmissione ereditaria: autosomica dominante, recessiva e recessiva legata all’X.

COME SI RICONOSCE

La malattia è eterogenea. L’unico sintomo è l’emeralopia, l’acuità visiva è moderatamente ridotta. Il fondo dell’occhio e il campo visivo non presentano alterazioni particolari.

COME SI CURA

Non è disponibile una terapia specifica per questa malattia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , Data: 11-06-2014 11:56 AM


Lascia un Commento

*