In laboratorio

Il cellulare fa invecchiare

di Margherita Gamba
Aumenta le rughe, accelera il deperimento della pelle del viso. Lo dicono i ricercatori.
L'uso prolungato del cellulare invecchia la pelle del viso.

L’uso prolungato del cellulare invecchia la pelle del viso.

Sembra proprio che l’uso prolungato del cellulare non faccia bene alla salute: prima l’avvertimento degli ortopedici circa l’infiammazione del pollice dovuta all’eccessivo utilizzo della tastiera del telefono per inviare mail e messaggi di testo, poi l’avviso degli oculisti sul pericolo di secchezza degli occhi – simile alla sindrome da “computer vision” – che può interessare chi fissa troppo a lungo lo schermo. Adesso anche i medici estetici. Secondo loro chi fa un uso eccessivo del telefono cellulare rischia di ritrovarsi con rughe e zampe di gallina premature sul viso.
IL PARADISO DELLA RUGA
Il pericolo, avvertono, è soprattutto per le donne di mezza età – la cui pelle inizia già ad avere i primi segni di invecchiamento – a causa del corrugamento delle sopracciglia che si genera per mettere a fuoco gli sms, che crea tensione intorno agli occhi e sulla fronte. E anche le espressioni facciali che si fanno mentre si parla con l’orecchio appoggiato a telefoni sempre più piccoli, non aiuta.
L’avvertimento arriva dal francese Jean-Louis Sebagh, esperto di estetica con esperienza ventennale nelle strategia anti-invecchiamento e già “trainer estetico” di Cindy Crawford, che spiega all’Evening Standard come molte sue pazienti sono dovute ricorrere a iniezioni di botulino per appianare le rughe provocate dall’uso eccessivo del telefonino.
Anche una famosa estetista di Londra, Nichola Joss, ha spiegato al DailyMail di aver notato il fenomeno anche tra i suoi pazienti: «In 18 mesi ho constatato grandi differenze nei volti dei miei clienti alle prese con i minischermi dei cellulari».
OCCHIAIE SEMPRE PIÚ NERE
Non solo. Visto che il cellulare è per molti la prima cosa che si usa al mattino e l’ultima cosa toccata la sera, uno studio svedese ha dimostrato che le onde notturne emesse interrompono il normale ciclo di sonno e un secondo studio, sempre svedese, ha chiarito come i giovani, sentendo di dover essere disponibili a qualsiasi ora a causa del cellulare, aumentano lo stress e riducono il riposo.
Tutto ciò porta inevitabilmente alla comparsa di antiestetiche occhiaie.
SOS PELLE
A essere compromessa è anche la pelle con cui l’aparecchio telefonico è diorettamente in contatto. Già perché, secondo uno studio recente, sul telefonino si annidano più batteri che nell’acqua di una toilette pubblica e, trovandosi vicino al viso, lo invecchia precocemente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo&Mente Argomenti: , , Data: 23-10-2013 04:23 PM


Lascia un Commento

*